Aromi

Per una tostatura artigianale (ovvero “fatta in casa”) dei chicchi di caffé, i consigli sono molti, uno, per esempio, è quello di usare la legna anziché il carbone, per regolare meglio il calore.

Quando il caffé comincia a crepitare e far fumo, va scosso spesso il tostino mentre si deve aver cura di levarlo appena ha preso il colore castano-bruno e prima che emetta l’olio (a Firenze, in tempi antichi, per arrestarne subito la combustione lo si distendeva all’aria aperta); pessima sarebbe invece l’usanza di chiuderlo fra due piatti, perché in questo modo potrebbe appunto diffondere l’olio essenziale, con susseguente perdita dell’aroma (va detto che il caffé perde nella tostatura il 20 per cento del suo peso, cosicché di 500 g ne rimangono circa 400).

Il caffè espresso perfetto si riconosce da una crema densa e color nocciola con striature color marrone scuro. Il caffè Haway presenta queste caratteristiche indipendentemente dalla macchina utilizzata.
I gusti sprigionati dalla nostra miscela vi lasciano in bocca il sapore di cioccolato, pane tostato e caramellato. Un gusto forte ma delicato al palato. Un aroma che dura per ore.

News

Nessuna news disponibile al momento

Notizie

Per ulteriori informazioni o l'invio del proprio C.V. contattateci alla casella info@latorre-srl.com...